erafirenze 2022
erafirenze 2022
64_Il Battistero e le sue meraviglie
Loading
/

Ascolta il podcast

Beatrice Agostini responsabile della progettazione e direzione dei lavori Architettonici e dei mosaici ci parla degli interventi di restauro al Battistero di Firenze.

Uno dei monumenti simbolo di Firenze, il Battistero o “il bel San Giovanni” come lo definisce Dante è un tempio religioso ma è stato anche anche monumento civico: vi si custodivano infatti le insegne della citta’ e i trofei tolti ai nemici nelle battaglie vittoriose. Databile all’XI-XII secolo, fu poi finanziato dalla ricca arte di Calimala.

Esempio di armonia e perfezione, all’esterno si caratterizza per la bicromia del bianco di Carrara e del verde di Prato, all’interno invece preziose incrostazioni marmoree decorano il pavimento, concepito come un insieme di sontuosi tappeti dai decori vari.

A partire dal 1225 fu dato avvio la decorazione dell’interno a mosaici, che coprira’ piu’ di 1000 metri di superficie con la scena del Giudizio universale nel centro e, disposti su anelli concentrici, storie della Genesi, di Giuseppe ebreo, di Cristo e di San Giovanni Battista. I mosaici costituiscono un esempio eccelso dell’arte pittorica e musiva del Duecento fiorentino, in cui più generazioni di artisti, fra i quali Cimabue, si sono succedute.

Ospite della puntata

Beatrice Agostini

Architetto (laurea presso l’Università di Firenze) iscritta all’Ordine di Firenze.

Responsabile dal 2014 dei restauri presso l’Opera di Santa Maria del Fiore e dal 2016 Dirigente responsabile della sicurezza ai sensi del D.lgs 81/2008

Nel corso di questi anni mi sono occupata della progettazione, direzione dei lavori e organizzazione dei cantieri di restauro dei monumenti (come il restauro del Battistero, esterno e interno compresi i mosaici parietali, e delle opere mobili come la Pietà Bandini di Michelangelo).